La leggenda di Posillipo e Nisida
11 Dicembre 2017
Tradizioni e leggende di Sant’Antonio Abate
11 Gennaio 2018
Ci sono tante tradizioni legate alla notte di Capodanno, una notte speciale che viene festeggiata ovunque nel mondo.  E le tradizioni ad essa legata, se rispettate, possono portare con sé qualcosa di magico e di..nuovo!

Ma vediamole un po’ tutte..

Le lenticchie sono la tradizione più diffusa in tutta Italia, infatti si mangiano la notte del 31 dicembre perché hanno una forma molto simile ai soldi e quindi sono un augurio per un anno pieno di abbondanza, soldi, gratificazioni economiche.
Solitamente le lenticchie sono accompagnate dal cotechino o dallo zampone, anche questi segno di abbondanza: il maiale, carne grassa e nutriente è anche questo simbolo di un anno pieno di abbondanza e prosperità.

Continuando a parlare di cibo c’è il melograno che è simbolo di fedeltà e fecondità, mangiarlo nell’ultima notte dell’anno, magari con il proprio compagno, fidanzato o marito è simbolo di devozione e prosperità.

La curiosa tradizione di mangiare un chicco d’uva per ogni rintocco alla mezzanotte, 12 come i mesi dell’anno viene invece dalla Spagna. L’uva è simbolo di fortuna nel paese basco, ed è l’equivalente delle lenticchie per noi.

Tra le tradizioni più rumorose sono i botti e i fuochi d’artificio. Sono ora simbolo di gioia e di festa, ma in passato il rumore serviva a scacciare gli spiriti cattivi.

Un’altra usanza che in passato era molto diffusa, e che, ahimè, a volte si è rivelata pericolosa è quella di gettare dalla finestra delle cose vecchie o rotte come simbolo di abbandono dell’inutile per fare spazio al nuovo.

Mentre il 1° Gennaio è di buon auspicio, dopo che vi sarete svegliati, uscire di casa con dei soldi in tasca come rito propiziatorio. E se incontrerete un anziano o un gobbo sarà veramente un anno fortunato, perché l’anziano è sinonimo di vita longeva, il gobbo di fortuna, ma in alcune parti d’Italia basta incrociare una persona del sesso opposto per avere un anno di fortuna (i fidanzati/e sono esclusi, ovviamente).

Silvia Arpaio
Silvia Arpaio
Curiosa e osservatrice, costantemente alla ricerca di una nuvola dove perdermi con i pensieri. Credo nel potere di un sorriso, sincero e forte, che può cambiarti il corso di una giornata, o di una vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *